https://www.youtube.com/watch?v=

WATERSHED - 2009 - MIN. 02:01

Un movimento continuo in uno spazio vitale. Ad un certo punto il movimento si interrompe come la vita regolare in una città nel momento della scossa del terremoto.

Il video è dedicato a tutte le vittime dei terremoti nel mondo.

PARALLEL - 2011 - 30 SECONDI

Due sfere che viaggiano parallelamente in velocità (come i pianeti nel cosmo) si trovano di fronte un ostacolo e scoppiano formando un’immagine in bianco e nero.

Metafora di quello che potrebbe accadere un giorno nel cosmo, visto tutti i detriti che lasciamo nello spazio: è un invito a conservare e rispettare il nostro pianeta e lo spazio che ci circonda.

TRAVELLING BOOK - 2009 - MIN. 03:14

“libro in viaggio” come le persone di cultura che vivono in paesi in cui manca la libertà espressione e si trovano costretti ad abbandonare il loro paese e mettersi in viaggio.

La scritta araba è una poesia nostalgica che accompagna l’intellettuale nella sua odissea.

Oltre questo, il video si basa sulla composizione bianco e nero dove centinaia di immagini diverse si formano grazie alla vibrazione continua.

Questo video è dedicato a tutti gli intellettuali che soffrono e subiscono violenze nel mondo.

TOUCH - 2014 - MIN. 03:07

Due mani e due razze a dimostrazione delle varie teorie sull’origine delle razze e della loro mescolanza.

Le due mani dai colori bianco macchiato di nero e nero macchiato di bianco si toccano per creare un contatto fra due diversi altro e nella loro unione offrono un contenuto di bellezza e armonia.

TAKIDOL - 2011 - MIN. 05:03

Il takidol è un medicinale antidolorifico usato dall’artista stesso in un periodo difficile in cui era anche impossibilitato a lavorare.

Osservando l’effetto dello scioglimento della medicina, ha avuto l’idea di creare questo video.

Questo conferma che tutto quello che usiamo quotidianamente può essere trasformato in arte, se l’artista utilizza la sua capacità creativa e spirituale.

2 AGOSTO 1980 - strage di Bologna - 2012 - MIN. 04:51

Il novecento è stato un secolo di grande sviluppo tecnologico, scientifico ed economico, ma nello stesso tempo è stato anche il secolo con due guerre mondiali che hanno incentivato un’ideologia di odio e razzismo. La strage della stazione di Bologna è una conseguenza di questa ideologia.

Il video mostra la crudeltà della strage e dovrebbe servire come testimonianza della tragedia che non si può cancellare dalla memoria.

E tutte le persone che entrano o passano davanti alla sala di attesa della stazione sono, anche inconsciamente, toccati da questa tragedia umana.

Un video omaggio alle vittime della strage della stazione di Bologna del 2 agosto 1980.

ARTIST UNDER THE WATER - 2012 - MIN. 03:18

il fortunato artista emigrato negli anni ’70 si mette nei panni degli emigrati clandestini di oggi usando se stesso in modo metafisico: si trova in mezzo al mare sfidando le onde, sognando l’Europa, il lavoro sicuro, il servizio sociale e le belle donne.

Ma le onde lo trascinano e lo fanno sparire. L’unica cosa che mostra la tragedia è l’apparizione del suo cappello che viene portato dalle onde sulla riva, come gli indumenti che troviamo sulle rive del mare dopo ogni tragedia.

L’unica solidarietà in quel momento sono i gabbiani che con il loro grido tentano di indicare quello che è successo.

vale veramente la pena di morire cercando di migliorare la vita? Quale è la risposta dalla Comunità Europea difronte a questo fenomeno e cosa può fare per evitare simile tragedie?.

THE COLOUR ONE BREATHES - 2012 - MIN. 02:00

VIVIAMO IN UN MOMENTO DI GRANDE SVILUPPO TECNOLOGICO E SCIENTIFICO, CHE HA SERVITO E SERVE L’UMANITÀ IN MOLTI CAMPI SOPRATTUTTO NEL CAMPO DELLA MEDICINA E DELLA COMUNICAZIONE. MA QUESTO SVILUPPO PORTA CON SÉ DISASTRI AMBIENTALI E UMANI, COME CHERNOBYL E FUKUSHIMA.
RESPIRIAMO ARIA INQUINATA OGNI GIORNO: IN ALCUNE CITTÀ DEL MONDO PIÙ SVILUPPATO, L’INQUINAMENTO RAGGIUNGE LIVELLI BEN OLTRE I LIMITI TOLLERATI.
IL VIDEO SI PROPONE DI MOSTRARE METAFORICAMENTE COME CONDIVIDIAMO LA NOSTRA VITA CON L’INQUINAMENTO.

HARMONY OF THE OPPOSITES - 2011 - MIN. 02:40

Il bianco e il nero due colori opposti che nel momento della loro fusione producono un’immagine assolutamente armonica.
Una visione del mondo parafrasata da due sfere in movimento che si scontrano/incontrano.
Un’allegoria della visione razziale e religiosa, in cui l’incontro degli opposti crea un mondo nuovo.
E’ un invito alla pacificazione nel mondo.

P.DESTRUCTION - 2016 - min. 03:46

“Primavera araba” così sono state chiamate le rivolte dei popoli arabi, che si sono fermate prima che i loro fiori vedessero la luce. Questo perché sono state sopraffatte da correnti religiose moderate o estremiste che le hanno trasformate in guerre logoranti tra appartenenti allo stesso paese, il siriano uccide il siriano, lo yemenita uccide lo yemenita, e così il libico, l’iracheno e l’egiziano, oltre a distruggere e far sparire antiche città e la storia di civiltà e culture, senza speranza che tutto ciò si fermi in un futuro imminente.

Gli arabi, in questo presente, cancellano il loro passato e il loro futuro, continuano a realizzare un piano delineato da autorevoli e influenti leaders politici che provengono dal loro interno, dai loro confini regionali e internazionali.

Questo filmato e il suo audio descrivono eventi realmente accaduti nei territori arabi di Egitto, Iraq, Libia, Siria, Yemen e Bahrein, tutti compiuti in nome di Allah e dell’Islam, simbolizzato dalla mezzaluna. Il contesto che collega tutti questi eventi ci dice che non c’è quello che viene definito un Islam moderato o estremista, bensì che tutto l’Islam politico è coinvolto a vari livelli in questo massacro.